PHOTOGALLERY by Egidio Magnani

martedì 10 febbraio 2009

Monopoli (Bari) - La Puglia per una sera cuore pulsante dell’Alta Moda internazionale.


Alba Parietti e Manuel Casella a Porto Giardino Alpitour Word Hotel & Resort hanno presentato F A S H I O N & F L O W E R S, regalandoci una intensa serata di moda.

Sul palco, dominato da un immenso cuore di 4 metri per 3 tutto realizzato di fiori rosa e bianchi, ha preso vita la sfilata che la Butterfly Agency ha voluto dedicare all’integrazione ed alla pace.

Si inizia subito con le creazioni orafe di Domenico Burdi che ci riporta agli anni ’50. Le modelle in minimali tubini neri fanno esaltare la bellezza dei preziosi gioielli, pezzi unici realizzati in oro e pietre dure. Collane, orecchini, anelli e spille da indossare per sentirsi finalmente diverse da tutte le altre.

Subito dopo sfilano gli abiti del nuovo architetto della moda Michele Gaudiomonte. Donna forte la sua, una amazzone che incede spavalda con creazioni dai colori decisi il rosso e il nero. Nei suoi abiti la ricercatezza del particolare si diverte a giocare con la malizia e a sedurre con profondi e inaspettati spacchi, econ trasparenze che evidenziano tagli fatti a laser sull'abito.

Quando arrivano sul palco le donne di Jamal Taslaq, l’atmosfera si tinge di mistero e di magia. Ogni suo abito è un inno alla femminilità, tanti i colori dal crema al turchese, passando per il rosa e per gli inarrivabili abiti neri che lasciando scoperta la schiena emanano seduzione. Creazioni intarsiate e ricamate da abili mani, che racchiudono quasi sempre al loro interno un secondo colore come l’audace abito verde muschio la cui gonna svela un’anima rosso fuoco. Mise ricche, ricchissime, quelle dello stilista di origine palestinese, impreziosite da mosaici di pietre e scarpe disegnate appositamente per ogni abito. Patty Pravo lo ha scelto per curare la sua immagine al prossimo Festival di Sanremo.

Hana Sadiq, stilista di origine irachena che vive in Giordania, grazie ai suoi abiti ci conduce in un harem. Ha vestito regine e principesse arabe e la sua sfilata da mille e una notte ci ha regalato un’emozione unica. Specializzata nella integrazione fra l’arte araba con il meglio dell'arte contemporanea, è molto impegnata in ambito sociale e si batte per dare dignità al lavoro delle donne in medio oriente. La sua collezione è un vero fenomeno culturale ricca di colori vivaci e sorprendenti; gli abiti sono realizzati con fibre naturali: il Broccato di Damasco si alterna alla mussola irachena, e a cotone e lino da Egitto e Sudan. Per la prima volta in Puglia.

Hana Sadiq e Jamal Taslaq sono stati premiati dalla Butterfly Agency di Antonella Parziale e dal Presidente della Provincia Vincenzo Divella per l’impegno profuso nel Rispetto delle Diversità.
In ultimo sulla passerella sfilano le creazioni sposa di Alessandro Couture. Abiti dal look innovativo e dall'impeccabile sartorialità, realizzati in splendidi pizzi e sete. Meravigliosi e audaci gli abiti con la gonna in tulle che, per le più spregiudicate, potrà essere invece che candidamente bianco, spavaldamente rosso.

Spose dal glamour inconfondibile, carismatiche ed eleganti, inquiete e misteriose. La forza di Alessandro Couture è legata all'intuito dello stilista per ciò che veramente piace alle spose. Giocata molto su preziosi bustini e ampie gonne, la collezione è rivolta ad una donna sexy e romantica. Un mix tra richiami al passato e tocchi di modernità con un coraggioso utilizzo del colore. Un cocktail vincente!

L’evento moda è stato arricchito dalla calda esibizione dei Ballerini di Juego Gitano.

Scommessa riuscita per Butterfly Agency di Antonella Parziale che con questo ennesimo successo permette alla Puglia di candidarsi quale nuovo palcoscenico italiano per la moda internazionale.

Nessun commento: